fbpx
Seleziona una pagina

Addio 2019, benvenuto 2020! E con il nuovo anno, diamo inizio alla stesura dei buoni propositi…

Tra i primi, dato anche l’alto tasso di grassi ingeriti in questo periodo, c’è sicuramente il “voglio perdere peso!”, seguito dal più mite “da adesso cambia tutto, mangio più sano e vedrai come sparisce questa pancetta!”.

Ma alle parole è sempre bene cercare di fare il possibile per far seguire anche i fatti e allora, rimbocchiamoci le maniche e iniziamo bene questo nuovo anno!

Come già anticipato, il periodo delle feste (sai che novità!!) è costellato da eventi, aperitivi e cene ad alto contenuto calorico. È inutile girarci intorno: è necessario iniziare da una parte e, piano piano, rimettere in sesto le cose. Partiamo dal SALE: alimenti troppo saporiti, molto salati e il conto si paga soprattutto in termini di ritenzione idrica (insieme ai carboidrati ma di questo ne parleremo settimana prossima) e di abitudine del palato a “sentire” il cibo così tanto salato. Dato che non siamo stambecchi (grandi consumatori di sale, lo sapevate?!), sarà utile ritornare ad assaporare i nostri piatti preferiti con meno sale. 

Come facciamo? Facile facile facile!!Esiste un prodotto in commercio (ma lo possiamo fare comodamente in casa da soli!) perfetto per questo: il GOMASIO. 

È un condimento formato da semi di sesamo tostati mescolati a sale marino integrale. Se ne possono trovare tipi diversi, arricchiti da alghe, semi, spezie ed erbe aromatiche. Ma quali sono le virtù di questo sale? Innanzitutto ha un forte potere antiossidante, è un potente antinausea, disintossicante, ricco di calcio e ferro che aiutano la memoria, rafforza la digestione e migliora l’assorbimento intestinale.

Come recita una nota pubblicità: what else?

Farlo in casa è possibile: dato che è composto da semi di sesamo tostati (20 cucchiaini) e da sale integrale (1 cucchiaino), questo è il procedimento:

  • iniziamo con il passare i semi di sesamo sotto l’acqua corrente.
  • utilizzare una padella antiaderente dal fondo spesso per tostare il sesamo. Andrà girato spesso con un mestolo di legno e tolto dal fuoco quando sentiremo il profumo caratteristico dei semi tostati (questo procedimento non è molto lungo, quindi occhio a non bruciarli!)
  • lasciarli raffreddare in un piatto e mettere il sale nella padella calda ma con il fuoco spento. Perderà così l’umidità, rendendo il prodotto finale più durevole.
  • pestare i semi in una ciotola o utilizzare un macinino elettrico che li polverizzi. 
  • unire il sale e conservare in frigorifero.
  • aggiungere a piacere altre spezie (timo, maggiorana, peperoncino in polvere…)

Io l’ho provato con peperoncino, paprika dolce e piccante e una puntina di timo…mooolto gustoso!!

Provatelo anche voi e fatemi sapere cosa ne pensate e ricordate che il gomasio va utilizzato a freddo!